«No al Green pass all’università», anche Alessandro Barbero firma l’appello dei prof

admin

imageCentinaia di docenti universitari contro il Green pass.L’appello è stato divulgato lo scorso venerdì e firmato da non pochi professori, vaccinati e non , per dire «No al Green pass».Tra questi anche lo storico torinese, noto divulgatore televisivo, Alessandro Barbero , che insegna all’Università del Piemonte orientale a Vercelli.

Al convegno Fiom Il 4 settembre, in un convegno Fiom-Cgil organizzato a Firenze , Barbero si era espresso così in merito al provvedimento di governo: «Un conto è dire ‘Signori abbiamo deciso che il vaccino è obbligatorio perché è necessario e di conseguenza adesso introduciamo l’obbligo’, io non avrei niente da dire su questo.Un altro conto è però dire ‘no, non c’è nessun obbligo, per carità…semplicemente non puoi più vivere, non puoi più prendere treni, non puoi più andare all’università.Però – sottolinea con ironia – non c’è l’obbligo nel modo più assoluto…e il green pass serve per questo, non per indurre la gente a vaccinarsi col sotterfugio…’».

E poi conclude: “Credo che Dante il girone degli ipocriti avrebbe trovato modo di riempirlo fino a farlo traboccare, scegliendo tra i nostri politici di oggi».

Le firme online Nell’arco delle ultime ore si è più che raddoppiato il numero dei sottoscrittori della petizione online raggiungendo quasi la soglia delle 300 adesioni, che proseguono e sono visibili sul sito dei docenti critici sull’obbligo di presentare il certificato verde ( https://nogreenpassdocenti.wordpress.com/ ).

Il ministro «Bisogna pensare agli altri in questo momento e non a se stessi – commenta il ministro dell’Università e della Ricerca, Maria Cristina Messa , a Radio 24 – Esiste una libertà collettiva che ha prevalenza e il mondo dell’università è quello dove la dialettica è forse al suo massimo.Gli studiosi sono persone, hanno le loro opinioni e convinzioni: io li ascolto assolutamente perché credo serva sempre ascoltare, ma poi bisogna tenere ferma la barra e andare avanti».

I promotori «L’appello – spiegano i promotori – intende ribadire il ruolo inclusivo dell’università, sottolineare quanto il green pass rappresenti uno strumento discriminatorio , dai complessi contorni applicativi e un pericoloso precedente di p enalizzazione per studenti, docenti e personale tecnico-amministrativo .L’auspicio – concludono – è che tanti altri colleghi continuino a sottoscrivere l’appello per garantire il più ampio dibattito nell’accademia e per dire no a ogni tipo di discriminazione».

LEGGI ANCHE

Ugo Mattei guida la protesta degli studenti contro il Green pass.

Ma è in congedo

Torino, docente si ripresenta a scuola senza Green pass: intervengono i carabinieri

La newsletter di Corriere Torino Se vuoi restare aggiornato sulle notizie di Torino e del Piemonte iscriviti gratis alla newsletter del Corriere Torino.Arriva tutti i giorni direttamente nella tua casella di posta alle 7 del mattino .Basta cliccare qui.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Next Post

18 standout design portfolios to inspire you

A strong design portfolio is vital for creatives as it could mean the difference between getting a job or not.With so many amazing designers out there, it can be hard to make your work stand out, but with a bit of thought, attention and inspiration, you’re sure to create a […]
18 standout design portfolios to inspire you

Subscribe US Now